Cinema, teatro, concerti e musei: cosa preferiscono gli italiani?

Il grande schermo piace più del palcoscenico. È questa un’asserzione un po’ forte che appare corroborata dall’Osservatorio Findomestic, che ha investigato le abitudini degli italiani in termini di consumi culturali, individuando una diversa propensione per le arti a seconda della fascia d’età. Il recarsi in una sala cinematografica è risultata l’attività culturale più gradita nel tempo libero, ma prima di riportare le percentuali delle risposte per ogni singolo svago, vale la pena elencare le proposte degli italiani sul come agevolare la frequentazioni di questi luoghi.

Il 47% del campione ha risposto che abbassare i costi dei biglietti per concerti, cinema, teatri e musei potrebbe ulteriormente rilanciare la fruizione culturale, mentre per il 43% una buona mossa sarebbe quella di prevedere un giorno della settimana ad ingresso gratuito, un po’ come fatto con l’iniziativa cinema2day o per la prima domenica nel mese nei musei; il 28% degli italiani vorrebbe sconti sui mezzi di trasporto (navi, treni, aerei) e il 24% richiede sconti nella la bassa stagione.

La settima arte piace agli italiani

Il cinema il luogo della cultura più frequentato dagli italiani. Nell’era della tv on demand e dello streaming video, solo il 6% degli giovani tra 18 e 24 anni non è andato neanche una volta al cinema in un anno. Per questa fascia di età si trovano anche i più assidui frequentatori di cinema, quelli cioè che hanno visto almeno dieci film al cinema in un anno. Diversa la situazione per gli over 60: uno su tre non è mai andato al cinema in un anno.

Le mostre sono amate dagli over 60

Musei, collezioni, mostre fotografiche ed esposizioni di design sono clamorosamente  snobbate dai quarantenni: nella fascia tra i 40 e i 44 anni, il 71% degli italiani non si è recato a una mostra qualsiasi nell’intero anno. Questa percentuale scende al 34% se si considerano i giovani tra 18 e 24 anni e segnali positivi arrivano anche dagli over 60, che nel 53% dei casi hanno visitato almeno una mostra in un anno. La fascia più matura della popolazione si conferma assidua frequentatrice anche dei teatri, con quasi il 44% degli italiani tra 55 e 60 anni che sono andati a teatro almeno una volta l’anno. Per quanto riguarda i concerti, rispettate le attese che vogliono i giovani come i frequentatori più assidui: il 52% dei fan dai 25 ai 29 anni ha visto almeno un concerto, contro il 33% degli over 60.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *